( da una relazione del Pres. Reg. ANB Veneto )

Cima Valbella, 27/28 agosto 2016. Si è appena concluso il 15° Pellegrinaggio di Cima Valbella (Vi) con il conferimento della Cittadinanza Onoraria al Corpo dei Bersaglieri da parte del Comune di Gallio, prima volta in assoluto in Italia. Di seguito la cronaca:  

Sabato 27 agosto, Gallio: nel pomeriggio con un magnifico concerto della Fanfara di Padova, il Sindaco Emanuele Munari con una delibera di Giunta marzo 2016, ha conferito la Cittadinanza Onoraria al Corpo dei Bersaglieri. A th_Cittadinanza Onorariaricevere l’importante onorificenza, il Presidente Inter. Nord, Comm. Camillo Ferroni nelle veci del Pres. Naz. Cataldi . Le motivazioni sono da ricercare nell’alto tributo di sangue versato dai tanti reparti bersaglieri che hanno combattuto nella zona con oltre 10mila caduti. In serata poi, c’è stata l’interessantissima conferenza del Gen. Scollo e del Prof. Rosset sul tema “ i bersaglieri sull’Altopiano nella 1°G.M.”.Sia il concerto che le offerte durante la celebrazione della SS Messa sono state dedicate alle vittime del sisma dell’Italia centrale.

Domenica 28 agosto, Cima Valbella: probabilmente l’edizione più numerosa in 30 anni (l’appuntamento è biennale) , vista la partecipazione di bersaglieri provenienti da quasi tutte le Regioni del Nord Italia e oltre. Sulla Cima, considerata Area Sacra per i Bersaglieri, è stata celebrata una SS.Messa, con resa degli Onori agli intervenuti Medaglieri Regionali ANB del Veneto, Emilia Romagna con Paltrinieri, Toscana con Coppi, Trentino Alto Adige con Guidolin e del Piemonte con Galavotti, ma anche ai numerosi vessilli lombardi nonchè quello della Sezione di Bari e del Gruppo Unità 6° Rgt.. presenti, oltre alle tante Autorità civili e militari di ogni ordine e grado. Presente inoltre il Cons. Naz. Langella e un centinaio di persone (pensate che sul piazzale dell’ammassamento sono giunti ben 7 pullman e diversi pulmini piccoli oltre alle tantissime auto). Al termine, tutti si sono trasferiti poi a Gallio per la tradizionale sfilata al passo di corsa, con le Fanfare di Padova e Marostica e di una delegazione jesolana con la quale hanno anche suonato in più occasioni, a ranghi compatti..

Una splendida manifestazione, dove il connubio tra i bersaglieri locali e l’Amministrazione hanno regalato “alla storia” una giornata indimenticabile. E quindi un meritato plauso va al Presidente sezionale Brazzarola, all’Onorario Miotello e al Provinciale Bortolazzo che con i loro più stretti collaboratori non hanno tralasciato nulla per questo importante evento,BRAVI. 

Ma il mio ringraziamento più grande va al Sindaco Munari (nuovo orgoglioso Bersagliere) e alla sua Giunta per aver reso possibile tutto questo, dimostrando un amor patrio non facile da imitare.

Grazie a tutti e cordiali bersagliereschi saluti.

 Il Presidente Anb Regione Veneto                                                                                                                                      Bers. Antonio Bozzo 

 Di seguito gli Organi Anb presenti: 

Prov. di Venezia : Toffano (Vice), Medagliere + Cavarzere, Jesolo, Meolo, Noale e S. Donà di P. 

Prov. di Padova: Magro, Medagliere+ Arquà P., Casale di S., Carmignano, Padova, Piove di S., S. Martino di L., Rovolon e Torreglia.  

Prov. di Verona: Cavallaro, Medagliere + Bovolone, Cologna Veneta e Sona. 

Prov. di Treviso: Cecchetto, Breda di P., Conegliano, Mareno di P., Oderzo, Preganziol, S. Biagio di C. e Vazzola, 

Prov. di Belluno: Peloso e Feltre.

Prov. di Rovigo: Panin, Medagliere + Lendinara

Prov. di Vicenza: Bortolazzo, Medagliere + Bassano, Chiampo-Montecchio, Dueville, Marostica, Rosà, Valdagno e Vicenza. 

Prov. di Bologna: Bologna e Castel Bolognese.

Vessilli di Castiglione delle S., Gallarate, Mantova e Varese.   

Cons. Reg. Anb Veneto: Peruzzi, Scabio, Saraggi, Biasion, Nicoli, Venturin e Antoniazzi.

A seguire foto relative a Cima Valbella – Fanfare – Bersaglierini – Corsa di radunisti

th_Cima Valbella

th_Fanfare

 

bersaglierini chiampo

corsa

corsa 1.