Presente al concerto di San Donà di Piave, il Vice Presidente Nazionale (f.f.)Daniele Carozzi che si è congratulato con i locali dirigenti per l’avanzamento lavori di “Piave 2018”

(di A. Bozzo)

Innanzitutto, come era doveroso, ha presenziato in alcuni appuntamenti della “sua” Lombardia, ma la prima missione “fuori porta” il Vice Presidente Nazionale (f.f.) ANB. Daniele Carozzi l’ha realizzata in Veneto lo scorso 18 dicembre. Precisamente a San Donà di Piave, epicentro di quello th_vice-incontro-1che sarà il 66° e grande Raduno Nazionale “Piave 2018”. Così, in occasione del tradizionale concerto natalizio della fanfara della locale Sezione, l’attuale numero due dell’Associazione ci ha onorato della sua presenza. Il preventivo incontro pomeridiano del Vice Presidente Nazionale con il Comitato Organizzato di “Piave 2018”, ha dato modo a tutto lo staff di conoscere il già Presidente organizzatore di “Milano 2010”, il cui intervento ha spaziato dalle varie tematiche dell’ Anb ai programmi futuri. Il Veneto ha in tal modo rinnovato la propria disponibilità al servizio del bers. Carozzi, nello spirito del più puro comandamento di Lamarmora: “cameratismo”. Ed egli, commosso, ha molto apprezzato il lavoro che la squadra veneta sta realizzando per conto dell’ Anb, Regione che può assurgere ad esempio per il resto d’Italia.

th_vice-incontro-2

Durante il concerto, alla presenza di una sala gremita, il Vice Presidente ha portato inoltre i saluti del Presidente Marcello Cataldi sottolineando la grande presenza dell’ A.N.B. in tutte le attività di forte impatto sociale come Telethon, Aism, presenza nelle scuole, Protezione Civile, Gruppi sportivi Fiamme cremisi  ecc. e anche in questa sede ha elogiato il lavoro nel quale ci stiamo tutti impegnando per il “Piave 2018”. Un raduno che, come più volte sottolineato, sarà soprattutto un grande evento del Territorio.

Tra gli ospiti del concerto, anche il Comandante dell’11° Rgt. Bersaglieri di Orcenigo Superiore (PN) (unico reparto bersaglieri rimasto nel Nord Italia) Col. Alessandro Colaiacono   e il Vice Governatore del Veneto, On. Gianluca Forcolin, che ha ricordato come “Piave 2018” sarà uno dei th_vice-conc-4quattro “Grandi Eventi” appoggiati dalla regione. Gli onori di casa sono stati fatti dal Presidente sezionale Franco Filippi, visibilmente emozionato in quanto alla sua prima uscita ufficiale, e dal Sindaco Andrea Cereser che ha sottolineato i valori etici e morali che lo hanno spinto a candidare la sua Città per il 2018 in memoria dei 650mila soldati immolatisi nel tragico conflitto di un secolo fa. 

Infine l’intervento del Presidente del Comitato Organizzatore “Piave 2018”, Mauro Cattai, con alcune novità per il Raduno cremisi; come ad esempio la costruzione di un ponte militare sul fiume Sacro alla Patria, così da permettere il doppio passaggio dei radunisti (proprio alcuni giorni fa c’è stato un sopralluogo del Genio Pontieri di Piacenza) con le bande straniere delle nazioni che furono coinvolte nella Grande Guerra.

th_vice-conc-2

                             Al termine, plausi da tutti per il magnifico concerto della fanfara diretta dal Capofanfara Fausto Niero che, con l’aiuto di due attori/lettori ha ripercorso musicalmente alcuni episodi tragici della Grande Guerra

(Bers. A.Bozzo – Pres. Reg. ANB Veneto)

A seguire, la Fanfara di San Donà di Piave

th_vice-conc-1