Inaugurato il restauro del Monumento ai Bersaglieri Caduti.

Grazie all’intraprendenza del Cons. Reg.le Comm. Bers. Giorgio Borean e dei bersaglieri della sezione di San Giorgio di Nogaro, guidati dal Pres. Massimo Vicenzino, domenica 20novembre, dopo aver superato un mare di problematiche burocratiche, è stato possibile inaugurare il restauro del monumento ai caduti, dono dei bersaglieri alla città da oltre 60 anni. L’intervento, alquanto costoso, si è potuto realizzare grazie ai contributi di: Fondazione CRUP, ANB, Provincia di Udine e Comune di San Giorgio di Nogaro. La progettazione dell’intervento è stata curata dall’architetto Paolo Morettin che, per la forma della copertura di protezione, si è ispirato alle piume svolazzanti del nostro cappello che rende la struttura sinuosa e leggera. Il monumento si ispira al territorio carsico intorno al Sacrario di Redipuglia, infatti le pietre all’interno del perimetro provengono dal monte San Michele, sulla parete di fronte è impressa la fiamma dei Bersaglieri e ai lati i nomi dei bersaglierei caduti in gran parte nella Grande Guerra. A sinistra è posta la lapide del bers. Francesco Maran, deceduto in Libia nel 1911, ed a cui è intitolata la sezione, mentre all’interno del muretto di cinta, cosparso delle pietre del carso del San Michele, alcune dediche a caduti, il tripode, una bicicletta d’epoca e una lapide con inciso il celebre detto di Gabriele d’Annunzio: La mia ruota in ogni raggio è temprata di coraggio e sul cerchio splende la fortuna senza bende”.

th_mon

Alla cerimonia sono intervenuti numerosi bersaglieri della regione ed anche dal vicino Veneto. Il sindaco Pietro Del Frate ha portato il saluto della città a cui si sono associati il Pres. della Provincia di Udine, il Vice Prefetto M.Rita Coluccia ed il Pres. regionale ANB Pino Iacca e provinciale Bidin. Dopo l’inaugurazione ha fatto seguito la consegna delle medaglie commemorative a familiari di caduti della G.G. del paese e, accompagnati dal suono della fanfara di San Giorgio di Nogaro, una sfilata per il centro storico in cui hanno suscitato grande ammirazione la pattuglia ciclisti di Palmanova al gran completo ed i mezzi storici della Croce Rossa facenti parte della collezione privata del bers. simp. Paolo Milan, della fanfara di sezione, che ha fatto sfilare i mezzi coinvolgendo nella parata tutta la sua famiglia in costumi d’epoca.

Il mio plauso a tutti i bersaglieri di San Giorgio di Nogaro.

Pino Iacca – Pres. Reg. ANB FVG

 A seguire alcune immagini della cerimonia

th_wp_20161120_10_28_35_pro

th_wp_20161120_10_37_18_pro

th_wp_20161120_10_51_20_pro

th_wp_20161120_10_51_33_pro

th_wp_20161120_10_52_53_pro