(di A. Bozzo)

“I giorni 3 e 4 giugno scorsi hanno visto, in provincia di Venezia la realizzazione di un magnifico Raduno, dai tratti “diversi” rispetto ai tradizionali.”

Ed ecco a voi la cronaca: 

-Sabato sera il Presidente Tonetto ha consegnato nella mani della Sindaca Dott.ssa Aliprandi, il Medagliere provinciale per il suo affidamento in ufficio; un gesto importante e di alto valore simbolico avvenuto davanti ai ragazzi delle scuole e ai gruppi giovanili locali come gli scouts.

-Domenica sotto un sole cocente si è svolto il Raduno per il 30° anno di Fondazione della Sezione di Meolo con una ampia partecipazione non solo di labari, medaglieri e gonfaloni, ma anche di ben 4 blocchi di bersaglieri da 30 fanti piumati ciascuno.

La presenza della manifestazione è stata ancor di più impreziosita dal gonfalone decorato della Città di San Donà che col Sindaco Cereser ospiteranno “Piave 2018”, Raduno sottolineato peraltro dall’intervento del Vicegovernatore Forcolin. Da evidenziare infine la significativa presenza del Sindaco dott. Pezzotti di Longone Sabino (Rieti) a ricordo di un suo concittadino che nel giugno 1918, durante la tristemente nota Battaglia del Solstizio, vide cadere il Bers. MOVM Attilio Verdisori proprio a Losson della Battaglia (frazione di Meolo).

Il massimo vessillo Anb era rappresentato dal Medagliere storico Veneto (quello “pesante” con oltre 600 decorazioni scortato dal Vicepresidente Peruzzi e dal Consigliere Biasion),in quanto quello “nuovo e leggero” era con una delegazione veneta al Raduno regionale del Piemonte a Chivasso su invito del Presidente Galavotti, con i vessilli della provincia di Padova e i sezionali di Torreglia e Vazzola tesi a pubblicizzare il Raduno regionale del prossimo 2-3 settembre e “Piave 2018”.

Oratore ufficiale, è stato il Gen. Pio Langella, Consigliere Nazionale e Coordinatore Fiamme Cremisi che nella sua allocuzione ha ripercorso i 30 anni di storia della Sezione ricordando i Presidenti che si sono succeduti e i vari eventi che hanno caratterizzato il territorio e la stessa anb veneziana. Presente anche  il Cons. Naz. Onorario Gen Vicini da sempre “legato affettivamente” ai meolesi. 

Si alludeva inizialmente ad un raduno “diverso” in quanto, contrariamente alle altre volte, la manifestazione non si è conclusa con il tradizionale “passo di corsa” terminante davanti ad un palco delle Autorità bensì con una corsa fatta nel parco cittadino all’ombra di alberi secolari e sfociante davanti alla sede locale ANB,ove emerge un busto bronzeo dedicato al Corpo dei Bersaglieri. Ed è stata lì – con una deposizione di corona d’alloro accompagnata dalle note della brava fanfara di Ceggia e con la consegna di due attestati regionali (Visentin e Bortoluzzi) ed alcuni encomi provinciali – che la cerimonia ha visto il suo termine.

Infine, un ricco buffet offerto a tutti ha concluso un raduno bello, nuovo e partecipativo, di cui ringraziare il Presidente Arturo Visentin e i bersaglieri meolesi  con la collaborazione del Presidente Tonetto.

Il Presidente ANB Regione Veneto

         Antonio Bozzo

Sezioni presenti: 

  • PD: i labari delle Sezioni di Conselve e Piove di Sacco. 

  • RO: Medagliere provinciale col Presidente Panin. 

  • TV: Medagliere col Presidente Cecchetto e le Sezioni di Breda, Gaiarine, Mansuè, Morgano-Istrana, Mareno di P., Oderzo, Paese,  Ponte di P.-Salgareda, Ponzano, Preganziol, S. Biagio di C., Spresiano, Vazzola. 

  • VR: Medagliere col Presidente Cavallaro e la Sezione di Castelnuovo del Garda. 

  • VE: Medagliere e le Sezioni di Ceggia, Chioggia, Eraclea, Jesolo, Mestre, Mirano, Portogruaro, Pramaggiore-Cintocaomaggiore, S.Donà di P. presente anche con la pattuglia ciclistica, S. Stino di L., S. Michele al T., e Meolo sezione organizzatrice. 

  • da fuori regione la Sezione di Prata di Pordenone  gemellata con la Sezione di Meolo.Tanti labari e bandiere di Assoarma e Gonfaloni di San Donà di P. , Fossalta, Musile di P. e Meolo e tanti altri ammnistratori confinanti. 

    Di seguito alcune immagini delle “Giornate”